RACCONTO : IL DIARIO DI BORDO

22/07/2008

“Zingari Fenici”.

Siamo coppia fissa io e Sandro ormai. In giro si mormora che la fiorentina viene qui per colpire come un tifone e andar via. Che prende per il culo. Che fa bene. Daltronde son scelte di vita. Non sposarsi e divertirsi. Avere il lusso di sprecare il tempo a farsi un sacco di avventure per provvista. Avere il discorso preparato per spezzare cuori. Mi chiaman la “Tritafamiglie”. Non ho neanche un’amica femmina, ci sarà un nesso.
In giro si mormora che non son affidabile, che sono una forestiera e che la so lunga. Che son troppo furba. Che sono pericolosa. Che mi faccio. Che sono una sballona. Che chi si fuma le canne è un drogato. Che tradisco che ferisco che sparisco. Che sono un’ubriacona. Che sono facile da convincere per una cena. Per il dopocena non ne parliamo! O.K. gente, tornate a scuola, non avete capito un cazzo! Io conosco persone che potrebbero dirvi esattamente il contrario.
Così è deciso che io e Sandro dobbiamo fidanzarci, consumare e render ufficiale la cosa. “A consumare nei bar ci pensiamo da soli grazie!”
È deciso che stiamo insieme. Che facciamo la coppia del secolo. Che andiamo di moda Noi. Che lui è strano, non fa per me, non mi fa divertire, che loro conoscono mille modi in più di Sandro per farmi divertire. Li guardo non convinta.
Sandro è un amico, non è un fratello chiaro, non me lo deve toccare nessuno.
Ci si leva di culo dal paesino stretto della campagna, Vizzini. E si va a Caltagirone. Il sole ci abbrustolisce in macchina. La musica è quella di Bruce Sprengsteen. Le ruote vanno sparate e si fuma. Arriviamo a Caltagirone, lui deve andare nella sua clinica per prendere certi farmaci, io aspetto fuori che dentro è squallido. Detto da lui. Poi caffè e via. Abbiamo voglia di scoparci, forse quelle voci lì hanno delle fondamenta. Dobbiamo studiarle.
Alle 22 del 22 Luglio, sono stata lieta di aver conosciuto Giovanni e di aver Riconosciuto Lorenzo “il Magnifico”.
Al Bar Amoroso. Ci sediamo al loro tavolo. Mi aggrego subito. Non me lo faccio ripetere due volte. C’è freddo ma prendiamo whisky. Giovanni è un tipo così e così, mi chiede se sono quella della campagna di Santa Dom***. Dico sì certo. Solo che non ci vado più tanto volentieri causa Cagnacci Mordaci Sciolti Da Combattimento! E ripeto con tono marcato: << Ma che siamo impazziti?! L’è pieno di cani di merda, bestioni enormi cazzo, che mordono! Assalgono le macchine! Diobono! Un ci vo’ no! >>. Lui appena finisco mi spiega che è quello della campagna accanto. Quello della macchina stile navicella spaziale, rossa ferrari, minchia! Praticamente è il padrone di quei cani che ho mortalmente offeso! Per riparare mi giro verso il pischellino, prontamente mi dice ch’è il fratellino.
<< Ah beh! Allora non ci conosciamo noi eh eh eh! Che quando venivo lì a giocare non eri nemmeno nato! >>
<< See, see, che ero nato. Io mi ricordo di te. Non ti ricordi anni fa…. >>.
Io batto le mani ed ordino birra gigante. Giovanni dice che è andato a vivere in Australia. Io dico Ganzo. Sandro non dice un cazzo. Osserva e siede alla mia destra. Io mi metto completamente a mio agio con Lorenzo il Magnifico. Il piccolo artista. Non so se lo sta pensando anche lui, ma quello che sto pensando io è un tabù per Vizzini e oltre mare. Ehm. Io lo guardo. Lui agita bene la sigaretta che ha tra le dita. Mentre parla. E parla solo a me. Mi confessa che sta frequentando…. L’Accademia delle Belle Arti. Aaah! Faccio io! Ganzo! Dice che è un pittore. Che è all’inizio ma che vuol dipingere. Due minuti e abbiamo escluso tutti. Stiamo conversando come se, come se, come se, cioè di Caravaggio, Montale, poeti francesi, Van Gogh, Impressionismo. Espressionismo. Ed io sono tutta impressionata. Che ho notato che quegli occhietti lì, grandi e affilati, neri neri, fanno proprio per me.
E mo’ basta, mi son rotta di parlare di Caravaggio, vorrei montare sul tavolo e scoprire se sta pensando la stessa cosa. Magari lui non scappa. Magari…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...