INIZIO DELLA PAGINA BIANCA

TRENTA OTTOBRE 2010

Sono nell’abisso, vedo lanterne di fuoco, io apro gli occhi e vedo.
E non è vero che le gocce della pioggia si dissolvono nella sabbia chi lo pensa è perché non osserva bene cosa succede.
Avete mai visto davvero quando piove sulla sabbia? Le gocce non scivolano così velocemente nel mare, restano lì per un po’, fino a che non lo decidi te.
La mia voce è tremolante come la fiamma della candela, il mio modo di camminare sta cambiando, nonostante la testa suggerisce frasi come: Non importa, non te ne preoccupare, non cambia niente, tu hai già visto, tu hai già passato.
Sono nell’abisso, ok il mio sangue è stato toccato, io apro la bocca per parlare, non per far prendere aria.
Ok io sono stata toccata.

MeARò

SEI NOVEMBRE 2010

Quella ragazza è controcorrente,
furiosa, impertinente, a volte piange,
prossimamente farà parlare di sé allo sportello del bancomat
una sigaretta in bocca per dimostrare che può smettere quando vuole
ed ancora la decisione non la riguarda
soffre di insonnia ed è furiosa con chi le ha fatto perdere il sonno,
il polmone, il cervello.

MeARò

Annunci

3 pensieri riguardo “INIZIO DELLA PAGINA BIANCA”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...