NEL SANGUE E NELLE OSSA

QUATTRO VOLTE E UNA MEZZA COL CARROZZIERE

<<Lo sai quante volte abbiamo trombato in 5 mesi?>>

<<… gulp …>>
<<Quattro volte e una mezza!>>
<<… siuuuh …>>
<<Aspè! Te le dico subito: la prima volta sul tavolo in cucina. Da me. Due minuti lui, io? Non sono mai venuta! La seconda volta mi ha portata a Montalcino, quindi in Hotel. Che dici? Lui se ne esce con: “oh la TV non funziona! Scendo giù a vedé perché la TV non funziona!” Poi me lo infila, sfila, e rinfila, durata? 6 minuti per infilata. Io non sono mai arrivata. La terza volta? In macchina vicino al cimitero, ma lontano che lì c’erano le telecamere e c’avevamo le paranoie. OK si fa! stavolta lui giù io vo sopra! Checcazzo! Niente, lui non fa in tempo a dire che è pericoloso così che dice: schizzo schizzo! E io mi siedo di là, non sono mica scema, non sono venuta un’altra volta! Ma m’è rimasta sul gozzo! Quindi mi avvicino da gattamorta, e, lui, contemporaneamente mi porge gli abiti e dice: “Dai rivestiamoci che siamo in mezzo di strada. Ehi ma che c’hai?” Io semi scioccata gli fo: “Sì ma… mm… non eravamo in mezzo di strada anche prima? Quando tu…” Risposta sua: “Anche prima quando? Non ti capisco. Andiamo via”. La quarta volta è stata la migliore: dietro casa mia, lui è venuto dopo 10 minuti. Ma io no. È stato prima del I° maggio, prima che partisse per la vacanza, prima che lo tradissi col negrettino e l’amica. Poi c’è stata la mezza scopata. Al benzinaio, alle 3 del mattino. In macchina. Lui mi accompagna a casa e parcheggia nel buio dell’ESSO. Gli salto addosso. Cazzo mi dico: “Mm vedo che butta bene stasera”. Insomma lui ci stava. Ci baciamo. Ci ribaciamo. Cominciamo a toccarci. Io piglio e gli sgancio la cintura. Infilo la mano dentro. Lui pure. E mentre eravamo lì, lì, in quel bel momento ROMANTICO, lui se ne esce con frasi così: “Dove lo vorresti? Eh dappertutto eh? Io ho voglia di spaccarti tutta la fica!”. Io mi blocco. Ho un rigurgito un attimo e… mi sussurro tra me e me: “Niente paura avrò capito male. Forse è l’astinenza. Forse è solo timido. Forse è in imbarazzo.” E continuo a strusciami a lui. Lui mi tocca da sotto le mutandine dall’altra parte e… : “Sai ì ché? Avrei proprio voglia di metterti A MAMMA D’AGNELLO!”. Mi giro e mi accendo una sigaretta. Per il nervoso tremavo! Mi sa che è da lì che abbiamo cominciato a lasciarci! E lui diceva cose tipo: “Devo riflettere, fammi andare via devo andà a pensà con che genere di persona ho avuto a che fare!?”. Cioè lui a me! Ora è due mesi che non lo abbiamo fatto. Mi ha baciata tanto sì, ma per dimenticarselo e dirmi che poi mica siamo stati tanto insieme. Beh la prossima volta che incontro un uomo, me lo trombo tutte le sere!>>
<<… ma mettersi con uno che ti vuole bene …?>>.
Accendo la sigaretta e sputo via il fumo.

Annunci

7 pensieri su “NEL SANGUE E NELLE OSSA”

  1. Autobiografico o no, uragano eri e uragano rimani. Pensa che nella foga di leggere la foga con cui scrivi, “mamma d’agnello”, l’avevo letta “mamma d’angelo”… e mi sono chiesto, pure, “i che sarà mai”? 😀
    Sei forte! Ciao 🙂 Piero

    Liked by 1 persona

    1.  Ehhh sapeste … la conversazione era ispirata a uno che si fa chiamare SIN APSI, un amico trentennale, (sempre con la sua storia di mettersi con chi ti vuole bene, x amore solo x amore) ehhh la MAMMA D’AGNELLO, AGNELLO-ALTRO CHE ANGELO AHAHAH, io non credevo esistesse quest’espressione, ero sconcertata-animalista-basita-irrigidita- imbestialita-incazzuta-un drago fuori controllo-tremavo per il nervoso! = il figlioletto della mamma agnello CHI è?? ECCO, DA QUI L’EVOLVERSI DI PENSIERO POST-MODERNO-FILOSOFICO, ma checavolostodicendo ahahahah!
       PSs : Altro che se mi piace il sentimento e amore solo x amore, visto che io sono una “cerebrale”
      Ciaooo Pietro, GRAZIE INFINITE PER L’URAGANO 😉

      Liked by 1 persona

      1. Scusa però le sinapsi funzionano se ci sono almeno due neuroni da connettere… se mancano quelli, la vedo dura! 😀 😀 😀
        La fantasia kamasutro-centrica maschile è davvero infinita, ma priva della sensibilità di porsi il problema se qualcosa piaccia e soprattutto quanto piaccia alla donna! 😀 Ahimè!
        Quante brutte figure fanno fare ‘sti
        giovanotti sbrigativi e frettolosi, agli uomini che invece “ci sanno fare”! 😀 Complimenti anche per la tua cerebralità – dote non comune. Ciao Uragano che non sei altro… 😀
        Ti abbraccio. 🙂 Piero

        Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...