LE PROFONDITA’

CHE MI HA STUPITA stanotte

In tasca un’altra bocca di parole. Letteralmente interessante.
Forse le cose si decidono in due. Pericolosamente.
Lascia che dica io una cosa ora. Cadaveri di lattine. Birre.
C’è percezione di puzza di guai. Tranquillante fumata.
Questa libidine è andata così. Sbronza inside. Economica.
Il tempo esiste fino a che esiste la tua camminata in anni diciotto.
Partono sorrisi neanche pensati. Genuina spontaneità.
Salire con te in tredici capitoli. Sono 400 pagine.
Ricco di pazze idee miracolanti. Sono fortunata. Stanotte.
Due filtri caduti sei sigarette ed una testata. Puoi abbracciarmi.
Quattro baci violenti da seguirti di là. Infortunio passato.
Accarezzante fiducia nell’incoscienza. Appuntamenti.
Formula un’altra bocca di parole. Letteralmente stupisce.
Sappiamo ascoltarci ma ora ascoltami tu. Accrescente luminosità.
Forse è la sbornia forse è il resto forse son due cent forse anatomia.
Qui è il divieto di essere in guerra. Divieto d’odio. Perché sì.
Ci vietano di volerci male. Ci dicono dell’anti violenza.
È vietato odiare. Mentre i tuoi occhi mi rapiscono. È follia.
Caschi ripetutamente a volermi chiedere una cosa. Rispondo no.
Più è pazzia meglio è per noi. Più è instabilità. Emotiva.
Non ti ho conosciuto perché volevo te. Ero senza il mio diavolo.
Mi hai perdonata per una canna e un’avventura. Sorriso felice.
Invece quel qualcos’altro di chissà ché lo avrei fatto con te.
Per non tradirci ci facciamo desiderare. Sei fortunato. Stanotte.

7 / 11/ 2008

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...