SINAPSI

Nessuno con me come te

 

Annunci

3 pensieri riguardo “SINAPSI”

  1. “QUANDO I POETI SOGNAVANO DEGLI ANGELI”

    Lei s’alza presto dal letto
    corre allo specchio
    i lividi causati in attimi di rabbia.
    Lui le s’inginocchia accanto ancora una volta
    sussurra una promessa
    “La prossima volta ti spezzerò le ossa”.

    E chi fa buoni propositi lascia entrare il diavolo
    e se il fiume si prosciugasse direbbero che non è vero.

    Mentre i giocatori pescano le loro carte
    dal fondo del mazzo,
    vicolo dopo vicolo
    le dimore feudali volano via.
    Rimedio al malcontento del popolo.

    Quando i poeti sognavano degli angeli
    che cosa vedevano?
    La storia allineata in un lampo alle loro spalle.

    Quando i poeti sognavano degli angeli
    che cosa vedevano?
    I vescovi ed i cavalieri pronti ad attaccare.

    [ SCRITTA DA RICCARDO MATTII SINAPSI -: LA MIA PREFERITA ]

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...