RACCOLTA di CORTI e di SINAPSI

Di Giorgio Bassani:
“Roma 1944. PAGINE DI UN DIARIO RITROVATO”

Martedì Gennaio 1944 – “ Roma è come una gran P., aspetta di farsi f. dagli inglesi dopo essersi fatta f. dai tedeschi”.
Fra tutti i discorsi uditi in questi giorni d’attesa, qui a Roma, questo sentito fare da C. ieri, verso l’ora d’un tramonto rosa, stupendamente indifferente, m’è parso il più notevole .
Oggi ho visto di nuovo, davanti all’Adriano, A.Q.Q. è stato, in questi ultimi anni, una creatura di Bottai (vedi una debole difesa dell’antico protettore tentata da Q. all’Esperia, alcuni giorni orsono, contro la mia eloquenza che riconosco giacobinamente volgare). È un grosso e tarchiato tipo di padano sensuale e felice, Q. , la borghesia settentrionale presenta assai di frequente fisionomie del genere della sua, trasuda calcolo e furbizia da tutti i pori d’una pelle spessa e arrossata di contadino inurbato di fresco.
Più che farmi la corte – come credevo in principio – ha l’aria di proteggermi.

Di Marianna 
“A PROPOSITO, SE PER TE È TANTO PER ME È TUTTO”

Guardatele le due pulzelle come si divertono. Cazzo guardatele da dietro la macchina.
Sgambettano, un poco litigano ma son sempre cose da niente, perché hanno l’età. Hanno l’età di quella che si fa pace subito.
Sono nei sedili posteriori della familiare rossa bordeaux, calzini fosforescenti magenta un po’ più sotto del ginocchio. E quel che più conta, è che cantano veramente male.
Il padre sbanda per il ridere. E la madre si domanda perché non trova mai le risposte.
L’hanno scampata per un filo.
Missione compiuta – ho capito che mi volevi veramente bene quella volta che mi hai fregato in partenza – non te l’ho mai detto prima, ma non ti scuso per niente.
Scendi, adesso scendi, e cazzo scendi da questa macchina che metto sotto un gatto. Secondo me, vomiteresti dentro.
Le due tizie sono cresciute, hanno non molti ricordi della vicenda, causa lavori in corso della psiche, e non pochi scherzi o disegni del Signore da sostituire con le solite frottole a sé stesse.
Ma si sa le vie del Signore sono infinite. E fin qui va tutto alla grande.
-Senti io son pazza di mio, se mi lascio andare con te, ci sta che impazzisco ancora di più, e poi come si fa?–
-Se tutto va bene siamo rovinati.-

[ 2005 ]

Annunci

1 commento su “RACCOLTA di CORTI e di SINAPSI”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...