LA MIA RECENSIONE PREFERITA

Questo libro potrebbe definirsi tecnicamente una raccolta di 27 racconti brevi e una sessantina di poesie scritte da Riccardo (Sinapsi) Mattii, integrata da alcuni interventi “fuori campo” di Marianna Galotto con funzione esplicativa del contesto. Marianna, la musa e il grande amore di una vita, ha dato voce ai sentimenti e alle sensazioni di cui la ventennale amicizia e complicità con Sinapsi l’hanno arricchita. Quello che risulta da questa interazione letteraria, è un “Canzoniere d’amore” in cui tutte le sfaccettature dell’eros non condiviso, chiunque abbia amato può riconoscersi: in questo libro troviamo l’incanto di un colpo di fulmine appena deflagrato, l’inquietudine della gelosia, l’invocazione dell’amante solitario. Cupezza di toni, ironia trasgressiva, si fanno reciprocamente da contraltare in un’opera che si può leggere tutta d’un fiato dall’inizio alla fine o si può aprire a caso leggendo saltuariamente un racconto alla volta e in entrambi i casi risultare godibile. Questo libro autobiografico, nasce perché ad un certo punto della vita, abbandonandosi ad ogni tipo di esperienza, c’è stato l’incontro magico, fra l’autore Riccardo e Marianna, da lui chiamata “La Mary”. Lui si innamorò follemente di lei, dedicandole fior di poesie, di cui lei si è sempre sentita lusingata anche se nel contempo invece, era impegnata con la sua vita fatta di amori, amanti, di amici, avventure e sbronze, di serate adolescenziali. Con Riccardo Sinapsi, La Mary si confidava spesso, cercava in lui un amico fraterno su cui appoggiarsi, ed è così che sono cresciuti insieme con prese e riprese, ma con autentica stima l’un per l’altra.

BEATRICE MATTII

IL CANALE YOUTUBE DEL SIN & MARY

Annunci

4 pensieri riguardo “LA MIA RECENSIONE PREFERITA”

  1. Carissima Marianna,
    Ho guardato i video che hai pubblicato su youtube e ne sono rimasto affascinato, soprattutto dai tuoi sorrisi. E mi è venuto di scriverti questi versi che sono esclusivamente per te (e per Riccardo com’è nella tua memoria):
    C’è lei
    ai piedi di questa immagine
    perdutamente innamorata
    di lui amante non amato.
    Ma il tempo
    ha chiuso le sue labbra
    e il cuore si è fermato
    sull’ultimo battito per lei.
    Ora una gioia antica
    la trafigge
    la sua bocca avvampa
    con il fuoco di una fornace.
    Deflagra
    per rigenerare
    vita dalla cenere.
    E lei dentro quel fuoco.

    Piace a 1 persona

    1. Ommioddio, ti ringrazio tantissimo, non sai quanto…
      mi ha commosso leggere questi tuoi versi… non ho proprio parole, a parte che hai colto nel segno… comunque sono parole dolcissime, nella crudezza della situazione, ma dolcissime.
      Commossa, davvero, ancora grazie infinite 🙂

      Piace a 1 persona

      1. E tu non sai quanto mi ha commosso leggere e ascoltare le parole che scritte e quelle che hai dette. C’è tanta dolcezza nella tua memoria e questa ho voluto rendere in versi. Grazie Marianna.

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...